Un’estate da ricordare: i Volontari di Caritas Georgia hanno svolto le attività nel Campo Scuola Formativo per i bambini dalle famiglie socialmente non protette

pubblicato in: Notizie | 0

Dal 16 al 27 agosto di quest’anno  i volontari di Caritas Georgia hanno organizzato il Campo Scuola Formativo per 20 bambini socialmente non protetti  nel villaggio di Khizabavra (regione Samtskhe-Javakheti, Georgia del Sud). Durante il campo i bambini hanno avuto la possibilità di cambiare l’ambiente  e trascorrere le vacanze estive con amici e 11 volontari, che hanno messo tutti i loro sforzi per educare i bambini e creare per loro un ambiente gioioso e divertente.

I volontari di Caritas Georgia allestiscono ogni anno Campi Scuola di Formazione per i bambini dalle famiglie socialmente non protette. Lo scopo principale dei campi è quello di dare ai bambini la possibilità di trascorrere le vacanze estive in un’ambiente amichevole e di essere coinvolti nelle varie attività educative. Ogni estate il Campo ha un nuovo motto e un’ programma speciale. Quest’anno il motto era: “non importa chi sei, importante quello che fai”. Durante il campo, ogni giorno era dedicato al tema come:  “Amicizia”, “Invidia”, “Supporto”. A secondo del tema, i volontari hanno conducevano diverse attività educative, giochi, concerti, concorsi, gare e anche le gite. Ogni giorno i bambini così come i volontari affrontavano le  nuove  esperienze e conoscenze utili. Ecco la testimonianza di una partecipante del campo:

“Ho vissuto qui indimenticabile dieci giorni. Il luogo, in cui, a prescindere di alcune difficoltà ovunque era presente l’amore e grande cura. Soprattutto, mi ricordo di Luca, una persona che ha toccato la mia vita. Una volta durante la gara d’ostacoli mi sono fatta male al polso e altro volontario mi ha dato un’oggetto freddo per mettere sul polso per calmare il dolore. Stava con me per più di un’ora e teneva la mia mano nella posizione giusta. Quando si scaldava il compresse, mi preparava subito il nuovo.  Era preoccupato  e prendeva cura di me. Per me  è stato strano vedere questo tipo di aiuto da parte da Luca e sono stata molto felice di vedere così tanta cura e cambiamenti in lui. Senza questo campo non potrei mai  incontrare questi bambini e vorrei che questo progetto continui anche nel futuro” – Meri Ukleba, volontaria della Caritas Georgia.

“L’estate è finita, ma bei ricordi sul campo rimarranno per sempre. Grazie per averci dato la cura e grazie per tanta gioia”, – la partecipante del campo.

Nel Campo Scuola, attraverso il sostegno dell’Amministrazione Apostolica del Rito Cattolico Latino nel Caucaso, i bambini e i volontari hanno trascorso interessante e proficuo  tempo che è stato accompagnato di cura e amore.

Per vedere più fotografie, vai al Photo Album.